Passeggiate nella natura

Tutto il meglio per i nostri ospiti

 

 

L'Isola del Giglio è ricca di sentieri più o meno impegnativi che permettono di conoscere il territorio ancora incontaminato e selvaggio, attraverso boschi di macchia mediterranea, le pinete e l'ambiente rupestre, con fantastici panorami. Grazie ad alcuni sentieri è possibile infatti raggiungere tratti di costa, spiagge cale e scogliere di rara bellezza, dove è possibile, anche nei mesi di maggior afflusso turistico, rimanere in assoluta intimità e godersi così il mare liberamente, oltre a trovare quella giusta solitudine per ammirare i fantastici tramonti di cui l'isola è famosa. Il territorio per il 90% è ancora selvaggio, ed invita gli appassionati ad avventurarsi per i molti percorsi pedonali. Fatta eccezione per il promontorio del Franco (caratterizzato da calcari cavernosi triassici e quarziti del paleozoico), l'Isola è costituita quasi esclusivamente da quarzomoniti (granito), ed ha natura prevalentemente montuosa.

 

Anticamente alcuni dei sentieri tutt’ora percorribili, erano delle mulattiere che fino a pochi decenni fa, erano le uniche strade che i Gigliesi sia a piedi che a dorso di mulo usavano per spostarsi sull'isola e raggiungere i campi. Grazie ai sentieri che la Pro Loco cura e gestisce gelosamente, i turisti possono camminare nei luoghi più belli, selvaggi ed incontaminati dell'isola.

 

Le escursioni all’ Isola del Giglio possono essere effettuate praticamente in tutte le stagioni dell’ anno anche se particolarmente indicate sono le giornate primaverili, che oltre alla mitezza del clima vi permetteranno di assistere alla rinascita della natura. Per ogni informazione ulteriore chiedi presso il nostro Punto Informazioni



Indichiamo alcuni semplici consigli da seguire:
  1. Prepararsi all'escursione
    I percorsi e i sentieri presenti all’ Isola del Giglio non richiedono particolare preparazione fisica e possono essere effettuati praticamente da persone di tutte le età tenendo sempre in considerazione che il territorio è prevalentemente montuoso e spesso presenta asperità e ostacoli naturali.
  2. Informarsi sui percorsi
    Se è la prima volta che effettui un’ escursione all’ Isola del Giglio consigliamo di osservare una mappa dell’ isola o di richiedere informazioni presso il nostro Ufficio Informazioni di Giglio Porto per essere informato sul tipo di percorso che hai deciso di intraprendere, sulla durata e sulla difficoltà dell’ itinerario, saremo lieti di aiutarti.
  3. Informarsi sulle condizioni meteorologiche
    Come per ogni azione il buon senso è sempre la miglior condizione da seguire, quindi in giornate di forte pioggia, vento o burrasca vi invitiamo a prestare particolare attenzione o ad evitare di avventurarvi nei percorsi e nei sentieri soprattutto in prossimità di scogliere.
  4. Partire in gruppo è un piacere
    Se possibile è sempre essere almeno in 2 durante le uscite, l’Isola del Giglio non presenta particolari pericoli ma essere in compagnia oltre ad essere un sicurezza per ogni evenienza è spesso un piacere.
  5. Comodi prima di tutto
    L’abbigliamento può essere di aiuto per non rendere difficile il percorso da affrontare. Scarpe da trekking o da ginnastica sono indicate per camminare meglio, un pantalone lungo o una tuta vi proteggeranno da cespugli spinosi o ortiche e in estate consigliamo un cappellino.
  6. Uno zaino e si parte
    Uno zainetto anche di piccole dimensioni è spesso un valido supporto. Metti dentro acqua, un cappello, una felpa, un k-way, la mappa dell’ Isola e sei pronto a partire.
  7. Presta aiuto se qualcuno è in difficoltà
    Se durante il percorso trovi qualcuno in difficoltà non esitare a prestare il tuoi aiuto, potrebbe essere utile anche a te. Non fare l’eroe in caso di gravi pericoli chiama sempre i numeri di emergenza.
  8. Non avventuratevi
    I sentieri che troverete sono stati realizzati sui percorsi che un tempo gli abitanti percorrevano a piedi o in sella ad un asino, sono quindi spesso i percorsi migliori e più rapidi. Avventurarsi fuori da questi e sconsigliato e nel peggiore dei casi potrebbe farvi perdere l’orientamento. Ricordiamo che la copertura della rete mobile è assente in molte zone fuori dal centro abitato.
  9. Rispetto della natura
    La regola fondamentale è quella del rispetto sia dell’ ambiente che delle persone. Ricordiamo che all’ Isola del Giglio è proibito estirpare arbusti e painte, accendere fuochi e per i non residenti è necessario un' autorizzazione per la raccolta dei funghi.
  10. Non disperdere i rifiuti
    I sentieri e i percorsi dell’ Isola del Giglio sono molto curati e puliti. Se trovi dei rifiuti abbandonati è perché chi è passato prima di te non avuto rispetto, non fare lo stesso e possibilmente raccoglili.